Nello Ferraroni presidente dell’Api

Nello Ferraroni presidente dell’Api

Nello Ferraroni presidente dell’Api

Economia e Lavoro

Il Consiglio direttivo dell’API ha provveduto nella sua prima riunione successiva all’Assemblea generale alla nomina delle cariche sociali per il triennio 2002-2004. Presidente dell’Associazione è stato eletto Nello Ferraroni, che succede a Tonino Mariani, giunto alla conclusione statutaria del suo mandato. Vicepresidenti sono stati nominati Maurizio Brevini (Sam Hydraulik di Reggio Emilia), Azzio Castagnetti (APE di Montecchio) e Giovanni Montorsi (Arag di Rubiera) Fanno inoltre parte della Giunta Esecutiva Marco Bedogni (Bear Plast di Reggio Emilia), Alfeo Carretti (Atlantic Man di Castelnovo Sotto), Piero Ferrari (Coesa di Castelnovo Monti), Carlo Marzi (Sacmi Forni di Casalgrande), Giovanni Zagni (CGM di Correggio). Completano il Consiglio direttivo Giannicola Albarelli (Reggiana Riduttori di San Polo), Roberta Anceschi (Simet di Rubiera), Elio Annovi (Edil-Cir di Scandiano), Giuseppe Arduini (IGR di Quattro Castella), Luana Brini (Di-Bi di Bibbiano), Cristina Carbognani (Medici di Vezzano), Loris Carbognani (Carbognani Impianti di San Polo), Mauro Ferrari (Sacea di Scandiano), Pasquale Gratteri (Sidercam di Boretto), Osvaldo Marastoni (Il Ceppo di Campagnola), Tonino Mariani (Bertani Baroc di San Martino), Giorgio Osello (Edil 4 di Quattro Castella), Ivan Paterlini (AEB di Cavriago), Tiziano Pattacini (Impref di Quattro Castella), Ines Patterlini (Superblok Piccinini di Sant’Ilario), Carlo Pierfederici (Ariostea di Reggio Emilia), Paolo Riccò (Carlo Riccò & Fratelli di Correggio), Giuseppe Simonazzi (Meta System di Reggio Emilia), Giuliano Spaggiari (GS di Correggio), Agostino Varini (Donelli Vini di Gattatico). Nato a Reggio Emilia nel 1935, diploma di perito industriale, coniugato con due figli, Nello Ferraroni opera nel settore della meccanica agricola dal 1955, dapprima come tecnico e successivamente come imprenditore. Matura la sua esperienza all’interno della Bertolini spa e tra il 1983 e il 1994 partecipa alle operazioni di salvataggio e poi di rilancio dell’impresa stessa, che conducono alla costituzione della Yabe – azienda del Gruppo Yama specializzata nella produzione di macchine agricole piccole e medie che conta attualmente 70 dipendenti e circa 15 milioni di euro di fatturato, con una quota del 60% destinata ai mercati esteri – di cui è tuttora consigliere di amministrazione. Dall’aprile 1998 al settembre 2000 è stato presidente di Vertex spa, azienda di Cadelbosco produttrice di pistoni. Ricopre inoltre la carica di presidente di Yama immobiliare. In ambito associativo ha fatto parte della Giunta esecutiva dal 1999 ed è attualmente delegato al Consiglio di UNIONAPI-Emilia-Romagna. E’ stato presidente di CESMA-Centro servizi per la meccanica agricola dal 1997 al maggio 2002. “Nel ringraziare Tonino Mariani per l’ottimo lavoro svolto alla guida dell’Associazione – ha dichiarato Nello Ferraroni – mi preme sottolineare due temi che costituiranno dei punti di riferimento prioritari per la futura azione dell’API”. “Il primo è rappresentato dalla esigenza di valorizzare ulteriormente il ruolo delle PMI reggiane attraverso un’azione di rappresentanza autonoma e specifica dei bisogni, delle istanze e dei valori peculiari di questo fondamentale segmento produttivo, che vede nell’API la sua sede più naturale e coerente”. “Il secondo – ha concluso Ferraroni – è quello di proseguire nell’opera di analisi, studio e proposta dei principali nodi critici dello sviluppo del sistema locale per contribuire, in una logica di confronto e insieme di positiva collaborazione con le istituzioni, alla definizione delle strategie e dei progetti di crescita e qualificazione del nostro territorio.

Enter your keyword