Treviso. Diagnosi e intervento sbagliato: donna rischia di morire per un tumore

Treviso. Diagnosi e intervento sbagliato: donna rischia di morire per un tumore

Treviso. Diagnosi e intervento sbagliato: donna rischia di morire per un tumore

Dopo il Sud con Malta, l’Est con Praga, l’Ovest con Barcellona, è la volta del Nord Europa con la città dei sogni…Parigi. Reggio ed i reggini incontrano il Vecchio Continente.

Il progetto “Passaporto per l’Europa”, varato con successo l’anno scorso dall’amministrazione comunale, ritorna, dopo Malta e la Spagna, con un’altra ghiotta opportunità per giovani e meno: la capitale della Francia!

Il collegamento sarà garantito dalla compagnia Air Malta.

Il “pacchetto” costa 465 euro e prevede: il soggiorno di 1 settimana, il volo per Parigi, l’albergo, corsi di lingua, attività ricreative,etc.

“Dopo Malta e Barcellona – ha commentato il primo cittadino – vogliamo dare continuità ad un progetto che vedrà non solo il coinvolgimento dei ragazzi della nostra città, ma anche la promozione di Reggio Calabria”.

L’iniziativa, hanno assicurato da Palazzo S. Giorgio, coinvolgerà in un secondo momento anche esponenti della 3° età.

La città dello Stretto cerca di spiccare il volo, senza peraltro perdere di vista i dintorni. All’uopo registriamo l’iniziativa varata dai Comuni di Reggio Calabria e Taormina finalizzata all’attraverso stabile delle due sponde nel periodo estivo.

Le due amministrazioni comunali si faranno carico di acquistare e cedere un congruo numero di biglietti andata e ritorno, ad un prezzo di poco inferiore ai dieci euro, a quanti soggiorneranno negli alberghi delle due località. Per i collegamenti il Comune di Reggio Calabria ha pubblicato un avviso per individuare le compagnie interessate. “Collegare le due splendide realtà – ha dichiarato il sindaco Scopelliti – con un mezzo veloce è stata una felice intuizione. Con Taormina abbiamo altri progetti, anche di natura culturale”.

Le “buone nuove” non si esauriscono qui, ma coinvolgono anche l’Aeroporto dello Stretto. Mentre “andiamo in macchina”, apprendiamo di un altro colpo messo a segno dall’amministratore unico, il sen. Fuda. Lo scalo reggino aprirà i suoi cieli, a quanto pare, ad un volo postale notturno per il mese di maggio.

Related Posts

Enter your keyword