Assicurazioni, Rischio Rincari Per Le Rca Sulle Auto

Assicurazioni, Rischio Rincari Per Le Rca Sulle Auto

Assicurazioni, Rischio Rincari Per Le Rca Sulle Auto

Il Cittadino

Rischio rincari sull’ assicurazione auto dei lodigiani. Nel decreto legge che accompagna la manovra di bilancio, il governo Lega-Cinque Stelle ha previsto una «Rca equa sul territorio», che però potrebbe trasformarsi in un aumento dei prezzi delle polizze. L’ allarme è stato lanciato dal Codacons, il coordinamento delle associazioni per la tutela dei diritti di utenti e consumatori. La norma, non ancora resa nota in tutti i suoi dettagli, prevede un intervento sulle tariffe di Rc auto con l’ ipotesi di una sorta di tariffa unica sui territori (l’ assicurazione sulla responsabilità civile, obbligatoria per i conducenti). Il valore base dell’ assicurazione infatti oggi varia da compagnia a compagnia, ma dipende anche dal tasso di incidentalità delle province. Secondo i dati Ivass, istituto nazionale di vigilanza sulle assicurazioni, la regione dove il premio è più caro è la Campania (532 euro di media), mentre la Valle d’ Aosta è quella dove è più economico (295 euro). A livello provinciale Oristano risulta essere la città dove l’ Rc auto costa di meno (294,8 euro), Napoli quella più costosa (622,9 euro). Le tariffe sono estremamente diversificate sul territorio e le polizze costano sensibilmente meno rispetto alla media non solo al Nord, ma in tutte le regioni più piccole. Secondo il Codacons, proprio gli automobilisti che risiedono in tali regioni sono quelli che potrebbero subire aumenti dei prezzi assicurativi in caso di “tariffa unica” sul territorio. Dalle prime proiezioni, che sono state fatte all’ interno di alcune compagnie assicurative e pubblicate sul quotidiano economico “Il sole 24 ore” Lodi e la sua provincia subirebbe un salasso del 19,34 per cento, il secondo aumento più alto in tutta la regione Lombardia. Peggio di Lodi andrebbe solo a Sondrio (più 24,19 per cento). A Pavia invece il rincaro sarebbe del 15,83 per cento, a Bergamo del 16,04 per cento, a Brescia del 17,06 per cento, a Cremona del 13,55 per cento, a Mantova del 14,42 per cento. Benefici otterrebbero invece Milano (meno 5,04 per cento) e Como (meno 0,23). n M. B.

Share List

Enter your keyword